::PNSD DOCENTI::

Notizie totali: 5
* Categorie 

Per tenere traccia dei corsi PNSD svolti fino ad ora lascio uno screenShot

    Condividi   * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

Formatore Esperto Antonio Artiaco

Premessa

La scuola italiana, secondo le indagini e statistiche OCSE-PISA come pure secondo l’INVALSI, evidenzia livelli bassi di apprendimento da parte degli alunni, ma anche disaffezione allo studio a causa del ritardo nell’aggiornamento delle metodologie didattiche messe in “cattedra” dai docenti, ancora troppo legati alla lezione trasmissiva, frontale, connessa solo all’apprendimento di conoscenze e poco alle competenze. Risulta necessario capovolgere questo schema, indirizzando i docenti all’innovazione dei propri metodi didattici, abbracciando il sostegno dato dalle nuove tecnologie della società dell’informazione e comunicazione, capaci di attuare la trasformazione della scuola in promotrice di competenze e inclusività. Scuola Inclusiva in quanto permette alla diversità di divenire stimolo della crescita della comunità scolastica, mettendo tutti in grado di poter esprimere concretamente e pienamente le proprie potenzialità nel gruppo di pari impegnati e nei compiti di realtà.

1) AREA DELLA DIDATTICA PER COMPETENZE E INNOVAZIONE METODOLOGICA

Antonio Artiaco ha svolto circa 20 anni di attività di docente di sostegno votato all’inclusività, esperienza che gli ha consentito di approfondire la tematica della didattica per competenze, ha frequentato corsi di formazione professionale dedicati all’inclusività e all’apprendimento in ambienti che favoriscono i compiti di realtà o di apprendimento situato.  ha tenuto corsi sulla didattica per competenze e sulla valutazione con le nuove tecnologie presso il proprio istituto scolastico. L’azione di Animatore digitale svolta da quando è stato istituita la figura, lo ha impegnato a stimolare i propri docenti al capovolgimento della metodologia tradizionale, avviando un’Animazione didattica tra colleghi su metodologie alternative come la flipped classroom e la formazione per il progetto “Scuola senza Zaino” già dalla scuola primaria. Sta progettando presso il proprio istituto classi 2.0 con l’utilizzo del tablet.  La collaborazione Touch M.E. , ente di formazione riconosciuto dal MIUR, lo ha visto impegnato nella realizzazione di corsi di formazione su piattaforma e-Learning relativi all’informatica di base, avanzata e all’utilizzo di metodologie di apprendimento per competenze e laboratoriali. E’ autore di corsi e-learning con attestato riconosciuto MIUR per utilizzo didattico della LIM e dei Tablet. Di corsi per il Coding. Corsi per la realizzazione di attività laboratoriali supportate dal digitale.  Ha tenuto innumerevoli corsi di formazione in presenza, in qualità di esperto alle tematiche del PNSD, dedicati al personale delle scuole, tra i quali anche quelli dedicati gli Animatori Digitali, ha trattato tematiche attuali come la Gamification, la necessità del BYOD, il Coding, la Flipped Classroom, producendo materiale, dispense e moduli di valutazione e autovalutazione. Conosce e struttura rubriche di valutazione, conosce la docimologia della valutazione.  L’obiettivo della sua formazione ai docenti è motivare al cambiamento e stimolare il capovolgimento delle metodologie.

2) AREA DELLE COMPETENZE DIGITALI E NUOVI AMBIENTI PER L'APPRENDIMENTO

Affascinato fin da ragazzo dai computer, si è avvicinato nell’80 al Commodore Vic 20 e il C64k, con i quali  ha appreso i primi rudimenti della programmazione. Con evolversi della società dell’informazione e comunicazione, della pervasività del digitale e con l’avvento di internet a inizio del 2000 ha cominciato a sviluppare e programmare un complesso software di gestione di siti web: un CMS (Content Management System). Il suo software opensource, in grado di realizzare e gestire siti web interattivi e accessibili (secondo i dettami della legge 4.2014 Stanca), gli è stato utile per realizzare i portali istituzionali di diverse scuole Italiane. Software adottato e diffuso dall’Unione Italiana Ciechi.  Le attività di programmazione con diversi linguaggi svolte in disparate “ere” del progresso digitale, lo hanno reso profondo conoscitore di internet, delle tecnologie digitali, del pensiero computazionale e del coding. La collaborazione dal 2010 al 2014 con l’ente di formazione AIMC (RM) riconosciuto MIUR gli hanno consentito di realizzare portali e-learning prima con Moodle, poi modificando (riprogrammando) con il proprio CMS reso un LMS a tutti gli effetti. Per l’AIMC ha realizzato la piattaforma di certificazioni delle competenze ForLim.it e ForTablet.it in grado di erogare corsi formativi online (tematiche LIM e Tablet nella didattica) e certificare le competenze tramite la piattaforma d’esame virtuale da egli sviluppata.  L’attuale collaborazione con l’ente di formazione Touc M.E. ente riconosciuto dal MIUR, lo hanno impegnato nella realizzazione di analoghi corsi di formazione su piattaforma e-Learning relativi all’informatica di base e avanzata (utilizzo di microsoft office 365 online, per la produzione e condivisione) corsi dedicati ai docenti. Costruttore del “contenitore” e-learning è divenuto autore di corsi e-learning con attestato riconosciuto MIUR per utilizzo didattico della LIM, dei Tablet e per lo sviluppo del pensiero computazionale o Coding. Risultano evidenti le forti esperienze maturati in diversi anni nel campo dell’eLearning. Ha tenuto innumerevoli corsi di formazione in presenza, in qualità di esperto alle tematiche del PNSD, dedicati al personale delle scuole tra i quali gli Animatori Digitali, il Team dell’innovazione, assistenza tecnica e amministrativi, ha formato e trattato tematiche attuali come il Coding, la Gamification, la necessità del BYOD, il Coding, la Flipped Classroom; applicativi per la didattica: G-Suite (Google App for education), Microsoft Office, Prezi, eMaze, Google Slides; ha disegnato biblioteche digitali e formato docenti alla realizzazione di ebook in formato epub. Ai numerosi corsi formativi in presenza ha realizzato e reso disponibili, materiali, dispense e moduli di valutazione e autovalutazione su piattaforma Moodle e Siti Google. L’obiettivo della sua formazione ai docenti è motivare al cambiamento e stimolare il capovolgimento  delle metodologie.

3) AREA INCLUSIONE E DISABILITÀ

Docente da circa 20 anni è di ruolo quale insegnante di sostegno, coinvolto in progetti di inclusività nei quali utilizza metodologie didattiche di apprendimento per competenze, supportate dal digitale e dall'informatica, utilizzati anche come strumenti compensativi e dispensativi. L’attività di docenza gli ha consentito l’approfondimento delle tematiche relativa alla didattica per competenze, alle problematiche dell’apprendimento, accoglienza e sostegno ad alunni con disagio comportamentale e socio-culturale, integrazione alunni diversamente abili. Ha conseguito il titolo di Specializzazione Polivalente sul sostegno conseguito con votazione massima. Ha approfondito e costantemente aggiornato le tematiche del disagio e dell’handicap, grazie alla frequenza a innumerevoli corsi di formazione e aggiornamento, sia in presenza, sia online (elearning). Trattate tematiche relative ai Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), ADHD, l’inclusione scolastica e documenti per l’inclusione. Conoscitore della normativa relativa all’Handicap L.104/94 e relativa ai BES e DSA L.170/10, ha dimestichezza con i documenti relativi all’inclusione, personalizzazione e individualizzazione dell’insegnamento: Piano Annuale dell’Inclusione, Profilo Dinamico Funzionale, Piano Educativo Individualizzato, Piano Didattico Personalizzato. All’interno dei suoi corsi elearning diffusi dall’ente Touc M.E. ha sempre riservato moduli relativi all’utilizzo delle tecnologie per l’inclusività, sostegno e come strumenti compensativi e dispensativi. Durante la carriera di programmatore software, ha realizzato programmi usabili e accessibili per tutte le tipologie di utenti, ha tenuto inoltre corsi di formazione all’usabilità e accessibilità dei software in ambito didattico. Le sue metodologie di insegnamento sono fondati sull’inclusività e all’apprendimento in ambienti che favoriscono i compiti di realtà o di apprendimento situato.  Da poco ha tenuto un corso sulla didattica per competenze, alla realizzazione di UdA e sulla valutazione con le nuove tecnologie. L’obiettivo della sua formazione ai docenti è motivare al cambiamento e stimolare al capovolgimento delle metodologie grazie anche al mondo digitale.

4) AREA FORMAZIONE STAFF DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

Quale docente ha assunto cariche di valutatore nei progetti PON dell’IC Darmon SanRocco, da tempo collabora col dirigente con lo staff di dirigenza, con il personale amministrativo in merito all’innovazione del sistema scolastico supportato dalle nuove tecnologie, per la redazione accessibile e usabile dei documenti scolastici, piattaforme collaborative e di lavoro in team. Negli anni ha avuto occasione come funzione strumentale di redigere il POF dell’istituto, ha partecipato alle commissioni per il RAV, e PdM. Da diversi anni è il Web Master del sito istituzionale del proprio istituto scolastico, è stato nominato responsabile dell’comunicazione istituzionale. Dal 2009 al 2013 ha realizzato e gestito diversi siti scolastici di istituti scolastici italiani. Ha tenuto convegni e formazione sull’accessibilità e usabilità della scuola, sulla comunicazione e su piani di miglioramento. Profondo conoscitore della PNSD e della L.107/15 “Buona Scuola” ha approfondito le tematiche progettando attività formative e tenendo lezioni quale esperto in molteplici snodi PNSD della Campania, in corsi formativi diretti a: docenti, Team, Animatori Digitali e personale Amministrativo. Conosce l’innovazione e l’inclusività scolastica, ha una visione del futuro guidato e sostenuto dalle tecnologie. Gestisce corsi di formazione su piattaforme Moodle e Piattaforme elearning proprietarie (programmate dallo stesso). 

    Condividi   * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

Questo link vi condurrà alla piattaforma e-learning dell'istituto E.Medi dove poter seguire il corso in modalità e-learning (apprendimento mediato dal digitale).

http://www.patdem.it/moodle/

Mentre questo spazio ritagliato dal mio sito personale, verrà comunque sempre aggiornato con le attività svolte, le attività assegnate e il resoconto delle modalità d'interazione avvenute a distanza o con altri mezzi. Una sorta di diario di bordo, che documenterà il percorso dei nostri sei incontri.

Questa terza lezione prevede prima un riepilogo delle attività svolte nella seconda lezione che comunque, ci tengo a ricordarlo, è lo stesso resoconto che ho fatto circolato tramite mailing-list (spero che comprendiate ora il significato di questo termine)

 

Cosa abbiamo relizzato al secondo incontro.

Se proprio vogliamo parlare di "pillole" tecnologiche, vi informo che questo modo (Che sto adottando ora) di comunicare si definisce_ Mailing-list   ovvero lista di email. Come vi ho detto per scrivere a tutti quanti non occorre inserire tutte le email di ogni singolo corsista (o nel vostro caso di ogni alunno della vostra classe) ma utilizzare l'indirizzo del gruppo. Quello del nostro gruppo è: me...@googlegroups.com Mandando il messaggio a questo indirizzo email lo ricevono tutti i partecipanti del gruppo. Ricapitolando:

  • fate iscrivere i vostri alunni a Gmail, dando loro supporto per la registrazione
  • poi comunicate il vostro indirizzo email e vi fate mandare un messaggio di benvenuto.
  • dai messaggi ricavate gli indirizzi degli studenti (senza usare e passare per foglietti di carta) e li inserite nel gruppo che create nei "Gruppi" di google.
  • Poi potete iniziare a comunicare con le mailing list.

Delucidazioni:

  • i prerequisiti che devono possedere gli alunni per questa attività sono inerenti la gestione della posta elettronica, competenze che gli avete fornito in precedenza. (come con il coding vi interrogate: hanno questa competenza? No! allora prima si fornisce e poi ci si interroga nuovamente. in caso affermativo si può proseguire.
  • Per quanto riguarda la gestione dei gruppi (come si fa!) la vediamo la prossima lezione. Con più calma. Così come vedremo la scrittura collaborativa,
  • Volevo farvi presente, in particolare per quelle che lavorano con le prime classi della scuola primaria (competenze di lettoscrittura dei piccoli studenti ancora non acquisite) che le mailing list sono ottime per organizzare il lavoro tra i docenti (riunioni, consigli, dipartimenti, programmazione) e per le comunicazioni scuola-personale (circolari, avvisi, ecc) e docente-genitore (comunicazione scuola famiglia). Anche questo aspetto, se vi interessa, lo possiamo trattare la prossima volta. Anche perché la scuola si avvia al processo della trasparenza telematica.
  •  Ricordatevi sempre del discorso del CLoud che dobbiamo sempre approfondire...

 

Le attività del terzo incontro.

Il Cloud e la comunicazione mediata dalle nuove tecnologie Innovatività. Come utilizzare gli strumenti di google drive per attivare comunicazioni, collaborazioni e valutazioni mediate dal cloud. Poichè dai test iniziali è risultato che tutti i corsisti non hanno presso il proprio istituto scolastico la Suite di Google, che offre tra l'altro Classroom e una gestione delle classi semplificate, vedremo come utilizzare a scopo didattico tutte le maggiori applicazioni di Google. 

In questo modo, anche se con alune limitazioni, riusciremo a gestire una classe virtuale con la quale applicare la flipped classroom, o più semplicemente gestire le attività didattiche dell'apprendimento a distanza (a casa) degli alunni mediandole con le tecnologie. Elenchiamo le applicazioni principali che possono essere sfruttete per la didattica: Gmail, G Drive, G Group, G Doc, G Moduli, G Sheet, G Site, G Calendar e goo.gl. Nell'eventualità che non riuscissimo a trattare efficacemente tutte le app indicate, vi esorto a effettuare una ricerca delle caratteristiche di tutte le app e sperimentarle in ambito didattico. In questo incontro vedremo come gestire i seguenti passaggi: * (Svolto)  Gmail- La registrazione dei docenti e degli alunni a google mail competenze che occorre acquisire e far acquisire agli studenti * (Svolto)  L'acquisizione rapida degli indirizzi email degli studenti (strategia) * G. group-La creazione di un gruppo e di una mailing list (competenze e conoscenze) * G Drive- conoscenza e gestione del materiale: creazione di una cartella condivisa (strategia della repository della classe) * la creazione di un documento cloud con condivisione tra gli alunni o il gruppo (strategia) * La scrittura di un documento con metodologia condivisa e collaborativa (strategie) * introduzione ai moduli google. (strategie)

 

Video lezioni riguardanti i moduli google, Drive e infine anche l'app Classroom

 

    Condividi   * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta

  • la gestione condivisa di contenuti digitali: Google Drive e Google App for Education

  • Produrre e archiviare contenuti di qualsiasi genere

  • Cloud Computing
    accessibilità ovunque, in qualsiasi tempo e con qualsiasi dispositivo condivisione e interazione con altri utenti

  • connettersi alla rete e lavorare in rete. l'utilizzo avanzato della rete come ambiente per organizzare, condividere dati.
  • Logica della condivisione

  • documenti privati e pubblici
    condivisioni con diversi utenti e gruppi di utenti

  • Editing con Google Drive
    spazio di scrittura, spazio interattivo, spazio di approfondimento dei contenuti, spazio di partecipazione alla costruzione di un testo condiviso: produzione di contenuti di testo, presentazioni, tabelle, disegni, moduli, etc. 
    scrittura digitale collaborativa
    testo digitale non fisso come quello a stampa, ma modificabile, più facilmente condivisibile e realizzabile collaborativamente
     

  • disponibilità di strumenti per la scrittura collaborativa: cronologia, commenti, suggerimento, 
    livelli della comunicazione: testo, commento, suggerimento

  • Moduli Google.

    Condividi   * Permalink Commenti [2]    Leggi   Registrati e Commenta

Ultimo commento di: Teresa1973, del: 08-03-2017 ore 19:00

Benvenuti ai corsisti dello snodo formativo dell'istituto tecnico industriale E.Medi di San Giorgio a Cremano.

Mi presento sono il prof. Antonio Artiaco, esperto di questo corso e docente di scuola secondaria di primo grado. Su questo stesso sito web potete conoscermi meglio.

In questa sezione del mio sito personale, inserirò tutte le attività, i materiali e i compiti che ci accompagneranno lungo questa breve fase formativa (18 ore).

Vi informo che queste TRE ore dedicate al primo incontro dobbiamo effettuare pochi compiti:

  1. Presentarci
  2. Svolgere il questionario d'ingresso 
  3. Accedere alla piattaforma PON GPU per:
    1. Compilare la scheda anagrafica
    2. completare il questionario in ingresso
  4. se rimane tempo Brainstorming sul PNSD

MATERIALE DI STUDIO

Visualizza/Scarica il PNSD originale del MIUR

Scarica versione ridotta PNSD.

L'animatore digitale

#azione25 formazione


Attività da svolgere a casa:

eseguire un ultimo test di valutazione delle conoscenze

 

 

    Condividi   * Permalink Commenti [0]    Registrati e Commenta
LOGIN

  

Registrati

Recupera Password


Twitter
Newsletter


Puoi Iscriverti o Cancellarti

Statistiche

Accessi totali:11453

Pag. Visitate:19341

Accessi di Oggi 0

Pagine di Oggi 0


Utenti Registrati: 13

L'ultimo stato: Paolomi
il 27-04-2017 [09:51]


Utenti Online:2
Anonimi: 2
Registrati: 0

Altre Statistiche
WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!